Sirdate RRegistrazione scaduta
FMC - Fungicida
13090

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PRODOTTO
Il SIRDATE R è un preparato ad elevata attività antiperonosporica che grazie alle sue caratteristiche di sistemicità e persistenza è in grado di esplicare una elevata protezione di tutti gli organi verdi della pianta. Esso infatti garantisce una doppia difesa fungicida: PREVENTIVA o di COPERTURA sulla superficie e CURATIVA all'interno dei tessuti da proteggere. La presenza di Rame attribuisce al prodotto un effetto collaterale su Alternaria e Septoria.

MODALITÀ E DOSI D'IMPIEGO
VITE: Peronospora (Plasmopara viticola): g 400-500/hl (4-5 Kg per ettaro) distribuiti con volumi d’acqua di 1000 l/ha. Effettuare massimo 4 trattamenti/anno alla dose di 4 Kg/ha o massimo 3 trattamenti/anno alla dose di 5 Kg/ha:
- il primo trattamento quando si verificano le condizioni sufficienti a determinare l'infezione primaria e, comunque, non più tardi della differenziazione dei grappoli fiorali (7-8 foglie)
- I successivi trattamenti alla cadenza di 10-14 giorni l'uno dall'altro orientativamente coincidenti con i seguenti stadi fenologici della coltura:
a) inizio fioritura
b) fine fioritura ed inizio sviluppo dei grappoli
c) quando gli acini hanno le dimensioni di un granello di pepe. Successivamente allo sviluppo dei grappoli usare fungicidi di copertura.
POMODORO, PATATA:
Peronospora (Phytophthora infestans): g 400-500/hl (4-5 Kg per ettaro) distribuiti con volumi d’acqua di 1000 l/ha. Effettuare massimo 4 trattamenti/anno alla dose di 4 Kg/ha o massimo 3 trattamenti/anno alla dose di 5 Kg/ha:
- il primo al verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione
- gli altri distanziati di 10-14 giorni. Nei trattamenti successivi usare fungicidi di copertura, i quali possono essere impiegati anche sin dall'inizio, nei casi di minore pericolo dell'infezione.
Non impiegare il sistemico come eradicante (ossia dopo la comparsa delle macchie) per il pericolo dell'insorgenza della resistenza.
CIPOLLA: Peronospora (Peronospora destructor): g 400-500/hl (4-5 Kg per ettaro) distribuiti con volumi d’acqua di 1000 l/ha. Effettuare massimo 3 trattamenti/anno ad intervalli di 10-14 giorni al verificarsi delle condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia.
Per favorire l'attività del prodotto è consigliabile aggiungere alla sospensione fungicida un bagnante.

Per evitare l’insorgenza di ceppi resistenti è necessario rispettare le dosi, non superare il limite massimo di trattamenti indicato in etichetta e, infine, alternare il prodotto con altri a diverso meccanismo d’azione.
Per tutti gli impieghi sopra indicati, in caso di stagione particolarmente piovosa o in presenza di alta umidità o di forte pressione della malattia, ridurre a 10 giorni l’intervallo fra un trattamento e l’altro.
In caso di impiego di volumi d’acqua diversi da quelli sopra indicati, adeguare la dose per ettolitro in modo tale da distribuire la stessa quantità di prodotto per ettaro.

Preparazione della sospensione: stemperare il prodotto in poca acqua e versare la miscela così ottenuta nel serbatoio dell’irroratrice e, mantenendo in funzione l’agitatore, aggiungere altra acqua fino al volume desiderato.

Cropsbbchnorma registrataIntervallo pre-raccolto
Cipolli0 - 04 - 528
Patate0 - 04 - 57
Pomodori0 - 04 - 514
Uva0 - 04 - 542