CaddyRegistered until: 2021 M05 31
SYNGENTA - Fungicida
11098

ISTRUZIONI PER L'USO
Colture, dosi e modalità di impiego
Vite: contro Oidio g 10-12,5 per ettolitro ogni 14 giorni. In situazioni di forte pressione della malattia ed in particolare su uva da tavola a partire dalla fioritura la dose può essere aumentata fino a 15 g per ettolitro adottando un intervallo di 10-14 giorni.
Nota: in zone di forte pressione della malattia e su uva da tavola utilizzare il prodotto ad una dose non inferiore a 125 g ad ettaro, indipendentemente dai volumi d'acqua impiegati.
Contro Muffa grigia: g 20 per ettolitro. Effettuare il trattamento in pre-chiusura grappolo ed in pre-raccolta. Ha effetto collaterale contro il marciume acido.
Contro Mal dell'Esca: g 10 per pianta, diluiti in 10 litri di acqua, per un massimo di 50 piante per ettaro.
Impiegare CADDY su piante con sviluppo vegetativo normale, che non siano già compromesse dalla malattia e che abbiano un apparato vascolare efficiente.

Intervenire quindi:
- su piante che presentino al massimo il 30% delle foglie colpite da manifestazione classica del Mal dell'Esca
-su vigneti di non oltre 15 anni di età
-subito dopo la manifestazione della malattia e comunque entro 3 anni dalla prima comparsa della sintomatologia fogliare nel vigneto.
Il prodotto va applicato al terreno col palo iniettore, in corrispondenza delle radici assorbenti, ad una profondità di 10-15 cm.
Epoca di applicazione: alla ripresa vegetativa con germogli di 5-20 cm di lunghezza.
Il trattamento non garantisce il completo risanamento delle piante, ma è in grado, di norma, di produrre un contenimento significativo
dei sintomi fogliari ed un prolungamento della vita produttiva della pianta.
Melo e pero: contro Ticchiolatura ed Oidio: g 12,5 per ettolitro da adoperarsi in miscela con prodotti di contatto, intervenendo
dall'inizio caduta petali.
ControTicchiolatura tardiva e Monilia: impiegare CADDY in funzione delle piogge alla dose di g 15-20 per ettolitro fino a 7 giorni dalla
raccolta.
Drupacee (pesco, albicocco, susino, mandorlo)
Contro Oidio: g 10-12,5 per ettolitro ogni 12-14 giorni, iniziando i trattamenti dopo la caduta dei petali.
Contro Monilia: g 10-12,5 per ettolitro.
Nei trattamenti ai bottoni rosa, in fioritura (in caso di piogge persistenti), alla sfioritura, si consiglia di miscelare CADDY con prodotti a
base di thiram, benzimidazolici, dithianon, a dosi ridotte.
Nei trattamenti ad 1-2 settimane dalla raccolta impiegare CADDY da solo alla dose di 12,5 g/hl, elevandola a 20 g/hl in condizioni di
forte pressione della malattia.
Contro Ruggine (Tranzschelia pruni-spinosae): g 12,5 per ettolitro, iniziando la difesa alla comparsa dei primi sintomi della malattia.
Asparago: contro Ruggine: g 250-300 per ettaro: iniziare la difesa alla comparsa, dei primi sintomi della malattia sull'apparato aereo
delle piante madri, trattando ogni 14-15 giorni.
Carciofo: contro Oidio: g 125-150 per ettaro: intervenire ogni 14 giorni ad iniziare dalla comparsa dei primi sintomi della malattia.
Pisello: contro Oidio: g 100-125 per ettaro: intervenire ogni 14 giorni ad iniziare dalla comparsa dei primi sintomi della malattia.
Pomodoro: contro Cladosporiosi e Oidio: g 10-12,5 per ettolitro; intervenire ogni 14 giorni ad iniziare dalla comparsa dei primi sintomi
della malattia.

Cropsbbchnorma registrataIntervallo pre-raccolto
Albicocche0 - 00 - 014
Asparagi0 - 0250 - 300-
Carciofi0 - 0125 - 15014
Mandorle0 - 00 - 014
Meli0 - 00 - 07
Pere0 - 00 - 07
Pesche0 - 00 - 03
Piselli0 - 0100 - 1257
Pomodori0 - 00 - 010
Susini0 - 00 - 07
Uva0 - 0125 - 12514