Ramularia dell’orzo
Ramularia collo-cygni

La malattia si manifesta principalmente sulle foglie, ma anche su guaine, steli e reste solo dopo la fase di spigatura. Nelle primissime fasi iniziali della manifestazione dei sintomi, sulle foglie a partire dall’apice, compaiono inizialmente piccole macchie scure ed irregolari dalle dimensioni di un grano di pepe (di 1-2 mm di diametro), spesso indistinguibili da molte altre alterazioni fisiologiche della pianta. Tuttavia, a differenza di queste, questi primi sintomi di Ramularia sono evidenti su entrambe le lamine fogliari. In una fase intermedia, queste prime macchie si evolvono rapidamente per assumere un aspetto allungato, rettangolare, (dalle dimensioni di 2 mm di lunghezza x 0,5 di larghezza), di colore brunastro al centro e circondate da un alone clorotico. Questo aspetto sintomatologico è importante per distinguere la malattia dalle altre avversità fungine come la maculatura bruna (Pyrenophora teres f.sp. maculata, P. graminea) o septoria (Septoria nodorum) le cui lesioni si espandono oltre le nervature e le necrosi sono meno delineate e più allungate rispetto a quelle causate da Ramularia.