Duokar LSCRegistered until: 2021 M12 31
Dow AgroSciences - Fungicida
16175

USI AUTORIZZATI E MODALITÀ D’IMPIEGO
CARATTERISTICHE: DUOKAR LSC è un fungicida formulato in emulsione acquosa (EW) contenente 4,5 g/L di Miclobutanil, inibitore della biosintesi dell’ergosterolo (gruppo G1 nella classificazione del FRAC) caratterizzato da attività sistemica, preventiva e curativa nei confronti di numerose malattie. E’ principalmente impiegato in trattamenti preventivi, da solo o in miscela con altri fungicidi di copertura, all’interno di un programma di difesa stagionale. Come impiego secondario viene utilizzato per il controllo curativo delle infezioni fungine ai primi stadi di sviluppo delle stesse. Myclobutanil controlla l’oidio della vite (Uncinula necator); del melo (Podosphaera leucotricha); del pesco, delle nettarine, dell’albicocco del susino e del ciliegio (Sphaerotheca pannosa e Podosphaera tridactyla); delle cucurbitacee (Erysiphe cichoracearum e Sphaerotheca fuliginea); del pomodoro, del peperone della melanzana e del carciofo (Leveillula taurica); della fragola (Sphaerotheca macularis), della rosa (Sphaerotheca pannosa var. rosae); contiene il marciume nero della vite (Guigniardia bidwellii); la ticchiolatura del melo e del pero (Venturia inaequalis e Venturia pirina); della rosa (Diplocarpon rosae); la monilia del pesco, del susino e delle altre drupacee (Monilia laxa e Monilia fructigena); la ruggine della rosa (Phragmidium mucronatum), del garofano (Uromyces dianthi) e del crisantemo (Puccinia chrysanthemi e Puccinia horiana); l’antracnosi del noce e nocciolo (Gnomonia leptostyla).

MODALITÀ E DOSI D'IMPIEGO
Vite da Vino e Vite da Tavola: utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 125 ml/hl (1250 – 1500 ml/ha), impiegando volumi d’acqua compresi fra 150 e 1200 l/ha a
seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, iniziando i trattamenti a bottoni fiorali separati. Proseguire ad intervalli di 8-12 giorni fino a fine invaiatura. Si raccomanda di impiegare l’intervallo più breve nei periodi di maggior incidenza della malattia. Per la vite da tavola assicurare una perfetta bagnatura del grappolo.
Melo e pero: utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 125 ml/hl (1250 - 1870 ml/ha), impiegando volumi d’acqua compresi fra 500-1500 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, avendo cura di iniziare i trattamenti a mazzetti affioranti e proseguendo ogni 10 giorni. Si raccomanda la miscela con fungicidi di contatto ad azione anti-ticchiolatura come strategia antiresistenza e per migliorare l’efficacia nei confronti della ticchiolatura del frutto.
Pesco, nettarina, susino, albicocco e ciliegio: per il controllo dell’oidio, utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 133 ml/hl (1330 ml/ha), impiegando volumi d’acqua compresi fra 500-1500 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo iniziando dallo stadio di prime foglie distese e ripetendo i trattamenti per massimo 2 volte ad intervalli di 10 giorni. Per il controllo della monilia del fiore, utilizzare DUOKAR LSC con le stesse modalità indicate per il controllo dell’ oidio, effettuando due trattamenti a bottoni fiorali ed a caduta petali.
Melone, cocomero, zucchino, cetriolo e zucca (anche in coltura protetta): utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 167 ml/hl (1670 ml/ha), impiegando volumi
d’acqua compresi fra 400 e 1000 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, iniziando i trattamenti in maniera preventiva oppure non oltre la prima comparsa dei sintomi della malattia e continuando ad intervalli di 8-12 giorni.
Pomodoro, peperone, melanzana (anche in coltura protetta) e carciofo: utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 167 ml/hl (1670 ml/ha), impiegando volumi d’acqua compresi fra 400 e 1000 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, iniziando i trattamenti in maniera preventiva oppure non oltre la prima comparsa dei sintomi della malattia e continuando ad intervalli di 8-12 giorni.
Fragola (anche in coltura protetta): utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 133 ml/hl (1330 ml/ha) impiegando volumi d’acqua compresi fra 400 e 1000 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, iniziando i trattamenti in maniera preventiva oppure non oltre la comparsa dei primissimi sintomi della malattia e continuando ad intervalli di 7-12 giorni.
Noce e nocciolo: utilizzare DUOKAR LSC alla dose di 167 ml/hl (1670 ml/ha), impiegando volumi d’acqua compresi fra 400 e 1000 l/ha a seconda dell’attrezzatura impiegata e dello sviluppo vegetativo, ogni 8-12 giorni a partire dal primo apparire della malattia. Impiegare il prodotto all’intervallo più breve in
presenza di forte pressione di malattia.

Nota: Le dosi per ettolitro indicate sono riferite a trattamenti a volume normale (1000 l/ha). Per trattamenti a basso volume applicare la stessa quantità di prodotto per ettaro che si impiegherebbe con trattamenti a volume normale rispettando le dosi minime e massime indicate. In ogni caso il prodotto và diluito in una quantità d’acqua sufficiente a bagnare completamente la vegetazione ma evitando lo sgocciolamento.

Cropsbbchnorma registrataIntervallo pre-raccolto
Albicocche0 - 01.33 - 1.337
Arachidi0 - 01.67 - 1.673
Carciofi0 - 01.67 - 1.673
Cetrioli0 - 01.67 - 1.673
Ciliegie0 - 01.33 - 1.337
Cocomero0 - 01.67 - 1.673
Fragole0 - 01.33 - 1.333
Melanzane0 - 01.67 - 1.673
Meli0 - 01.25 - 1.8714
Meloni0 - 01.67 - 1.673
Nettarine0 - 01.33 - 1.337
Nocciole0 - 01.67 - 1.673
Peperoni0 - 01.67 - 1.673
Pere0 - 01.25 - 1.8714
Pesche0 - 01.33 - 1.337
Pomodori0 - 01.67 - 1.673
Susini0 - 01.33 - 1.337
Uva0 - 01.25 - 1.514
Zucche0 - 01.67 - 1.673
Zucchini0 - 01.67 - 1.673