Erba miseria
Murdannia keisak

Fanno parte di questo genere circa sessanta specie di piante erbacee perenni, originarie dell'America centrale e meridionale; in genere hanno portamento prostrato o ricadente e si coltivano come piante da appartamento. Le piante di Tradescantia sviluppano fusti leggermente carnosi, che portano lunghe foglie ovali, o lanceolate, anch'esse carnose, di colore vario, verde-azzurrognolo, ma anche variegate di bianco, giallo o rosa.

In primavera inoltrata ed in estate all'apice dei fusti di tradescanzia sbocciano piccoli fiori costituiti da tre sepali, di colore rosato o lilla, talvolta anche bianco. Si tratta di piante molto diffuse, solitamente coltivate in panieri appesi; il nome di erba miseria sembra derivi dal fatto che queste piante sono di facilissima coltivazione, e possono sopravvivere anche con pochissimo nutrimento. Tra le più coltivate ricordiamo T. fluminensis, con foglie variegate; T. pallida ha fiori molto chiari e caratteristiche foglie violacee.