Antracnosi del pisello
Ascochyta pisi

Costituisce la più importante malattia che colpisce il pisello manifestandosi su foglie, baccelli e stipole, meno frequentemente sul fusto e sui fiori.

Ascochita pisi determina la comparsa di macchie circolari di forma ovale od allungata, di colore bianco-grigiastro con bordo bruno rossastro. Nell’ambito di queste macchie si differenziano elementi puntiformi di colore nero (picnidi) che rilasciano picnoconidi destinati a diffondersi nell’ambiente circostante per poi avviare nuove infezioni.

La malattia colpisce le piante in ogni fase del loro sviluppo, manifestandosi nei mesi primaverili soprattutto nelle colture seminate in autunno, in seguito ad un decorso stagionale freddo e umido. Le infezioni avvengono soprattutto tramite i picnoconidi (elementi di propagazione agamica), veicolati dal vento, dalla pioggia e da alcuni insetti (sitone in particolare).