Cancri rameali del pero
Sphaeropsis malorum

Questo patogeno, segnalato su numerose piante ar-boree pressoché in tutte le aree geografiche, in Italia assume una certa importanza quale agente di cancri e disseccamenti su rami di melo e pero, nonché su tralci di vite. I sintomi di questa affezione, molto simili a quelli prodotti da altri miceti lignicoli quali Nectria galligena e Phomopsis mali, appaiono sui rami infetti sotto forma di aree cancerose brunastre, per lo più al-lungate e depresse, in corrispondenza delle quali la corteccia risulta solcata da profonde fessurazioni. Ra-ramente si formano cancri sui rami giovani; sulle branche più grosse in genere essi appaiono in corri-spondenza del punto di inserzione dei rametti secon-dari. Le foglie inserite sui rami colpiti perdono rapi-damente il turgore, si accartocciano ed infine dissec-cano e cadono. Le alterazioni sui frutti possono evi-denziarsi prima della raccolta ma più frequentemente durante la conservazione in magazzino con maculatu-re nerastre della buccia ed imbrunimento della polpa sottostante.