Gemme nere del pero
Pseudomonas syringae
Le «gemme nere» indicano sia il mancato risveglio vegetativo delle gemme sia la necrosi che evidenzia la malattia. Il fenomeno, infatti, è visibile e maggiormente pericoloso al momento dell’ingrossamento delle gemme. In questa fase il batterio si è già moltiplicato e ha prodotto delle fitotossine molto potenti in grado di eliminare gran parte della microflora antagonista e di indurre i caratteristici danni sulla pianta. Conseguentemente le «gemme nere» sono sinonimo di scarsa produzione. Tale sindrome, come nel caso della «sfogliatura» del melo, è maggiormente evidente e diffusa in annate con decorso invernale freddo e primavere fredde e piovose. Tutto il germoplasma del pero è potenzialmen te suscettibile.