Mal del piede (Fusariosi)
Fusarium culmorum (Gibberella zeae, Fusarium graminearum)

La fusariosi (Fusarium culmorum, Fusarium poae) o mal del piede si manifesta con macchie irregolari prima di colore verde chiaro, poi paglierino. A volte il centro rimane verde. Ad essere colpiti sono i fili d'erba e la loro parte basale. Raramente si presenta un micelio bianco- rossastro. Vengono attaccate anche le radici che assumono un colore bruno. Spesso insorgono infezioni miste con altri funghi. I fattori che favoriscono l'infezione sono elevate temperature (25 °C) combinate con un'elevata umidità dell'aria, compattazioni del terreno e ristagni di acqua, prolungato stress idrico e forte irraggiamento solare. La fusariosi si presenta spesso se con le suddette condizioni si bagna eccessivamente o in caso di forte infeltrimento, sovrabbondanza di azoto, carenza di potassio e valori pH inferiori a 5 o superiori a 7. La malattia compare soprattutto da giugno a settembre. I funghi del genere Fusarium sono difficili da combattere, per cui il tappeto erboso deve essere condizionato preventivamente con 1-2 irrorazioni da fine aprile a maggio per impedirne lo sviluppo. Un'ulteriore irrorazione può avvenire alla prima apparizione.