Ranuncolo gramineo
Ranunculus gramineus

È una pianta erbacea, perenne, la cui altezza media oscilla tra 10 e 40 cm. L'aspetto della pianta è glauco. È inoltre definita emicriptofita scaposa (H scap), ossia è una pianta con gemme svernanti al livello del suolo e protetta dalla lettiera o dalla neve; è inoltre munita di asse fiorale eretto con poche foglie. Tutta la pianta è fondamentalmente glabra e priva di cellule oleifere.

Le radici sono del tipo fascicolato e ingrossate (diametro 3 mm).

Foglie basali: è presente una rosetta basale con foglie picciolate di tipo lanceolato-lineare (più lunghe che larghe) con nervature parallele (lamina di tipo parallelinervia);i margini sono interi. L'apice è acuto quasi filiforme. Dimensione delle foglie: larghezza 8 – 14 mm; lunghezza 60 – 130 mm.   Foglie cauline: le foglie cauline sono assenti o poche (1 – 3) a disposizione alterna e più strette. Avvolgono lungamente il fusto.

L'infiorescenza è cimosa, multiflora (da 1 a 6 fiori) tipo monocasio. I vari peduncoli fiorali sono posizionati all'ascella delle foglie superiori di tipo bratteiforme. Queste ultime sono lanceolate.

I fiori sono ermafroditi, emiciclici, attinomorfi con ricettacolo glabro. I fiori sono di tipo molto arcaico anche se il perianzio (o più esattamente il perigonio) di questo fiore è derivato dal perianzio di tipo diploclamidato (tipico dei fiori più evoluti), formato cioè da due verticilli ben distinti e specifici: sepali e petali. Diametro dei fiori: 15 – 30 mm.

I frutti sono degli aggregati di acheni e formano una struttura a spiga ovata o emisferica posta all'apice del peduncolo fiorale. Ogni singolo achenio ha una forma ovata o subsferica, appiattita, compressa ai lati, arrotondati sul dorso e con un rostro o breve becco apicale. Ogni achenio contiene inoltre un solo seme. Diametro della testa: 8 mm. Dimensione degli acheni: 2 – 3 mm.

L'habitat tipico si questo ranuncolo sono i pascoli, le praterie rase collinari e montane; ma anche i luoghi pietrosi aridi o a umidità variabile. Il substrato preferito è sia calcareo che calcareo-siliceo, con pH neutro-basico e bassi valori nutrizionali del terreno che deve essere secco-arido.